Proprietà di SeiDiGaggianoSe...

“QUA LA ZAMPA” – Il CANILE

0

Oggi l’argomento di cui parleremo è il canile. Il canile è una realtà molto complessa nel suo tutto, sia nella gestione in sé del canile, sia nella gestione delle persone che operano al suo interno. Chi vive il canile sia come educatore o persona professionista del settore, sia come operatore e volontario sa quanto il canile sia coinvolgente, emozionante, toccante ma altre volte anche disperante, e frustrante. Inoltre c’è da aggiungere che chi vive il canile da molto tempo sa che il mondo del volontariato animalista sia da una parte molto generoso, appassionato e attivo, ma dall’altra parte anche molto litigioso e molto molto spesso impreparato. Ci sono persone che cercano di cambiare la visione generale della maggior parte delle persone, che lo vedono come un posto triste, con i cani tristi e che fa pena alla gente, mentre da anni si sta cercando di ribaltare quest’immagine pietistica che gli è stata data precedentemente. Cercare di far capire e vedere alle persone chi è veramente il cane può cambiare la visione delle persone nel modo di vivere e vedere il canile. Si può far notare, con molta difficolta ancora purtroppo, i segnali di malessere che esprimono i cani di canile verso gesti o cose che vengono fatte dalle persone, pensando di farli del bene e renderli felici, quando in realtà è tutto l’opposto. 

Quindi l’obiettivo che abbiamo (tanti colleghi come me che prestano il loro tempo nei canili) è quello di cercare di modificare la realtà del canile e la cultura cinofila in generale, affrontando ogni giorno mille polemiche, accuse e attacchi.

La realtà del canile è molto complessa, in quanto ogni struttura è diversa da un’altra e sopratutto sempre isolata dalla comunità. Solitamente i canili vengono creati lontano dal centro città o del paese, e vengono sempre poste vicino a discariche o posti simili. Spesso la gente del paese, alla domanda se sa dove si trova il canile, nemmeno sa che c’è un canile nelle vicinanze.

Il canile è una struttura molto complessa, ogni giorno entrano tanti cani accalappiati o ancora peggio rinunce di proprietà e l’unico modo per cercare di limitare l’affluenza/entrata dei cani in canile è consapevolizzare e istruire le persone sul valore del cane, sui suoi bisogni e tutto quello che ne segue una sua adozione o il suo acquisto. In alcuni canili, quello che si sta cercando di fare per modificare la situazione è:

  • consapevolizzare e selezionare bene le azioni: tutti i cani sono adottabili? adottabili da tutti? Molto importante farsi seguire da un equipe di professionisti che ci aiutino a capire se il cane scelto da noi può essere adatto alla nostra vita quotidiana, al nostro nucleo famigliare ecc, e nel caso appoggiarci e spiegarci o proporci un altro cane con delle caratteristiche più adatte alle nostre esigenze
  • valutazione dei cani presenti nella struttura: valutazione di tutti i cani fatta solamente da professionisti (educatori cinofili, istruttori cinofili o vet comportamentalisti) e non da operatori o volontari anche se sono presenti nella struttura da anni e pesano di conoscerli meglio di tutti. Molto importante la collaborazione degli operatori che vivono 24h i cani con educatori e istruttori nella valutazione e nel lavoro del cane.
  • la formazione delle persone all’interno della struttura: è molto importante e dovrebbe essere obbligatoria in tutti i canili che sia presente all’interno almeno 1 istruttore che collabora con un veterinario comportamentalista da chiamare solo in caso di necessita, e che tutti gli operatori e anche i volontari partecipino a serate gratuite organizzate nella struttura dai professionisti per cercare di capire più cose possibili sulla comunicazione e su alcuni dei più importanti segnali che usano i cani, per poter svolgere e comprendere meglio i cani, evitando cosi spiacevoli incomprensioni e incidenti.

Sempre molto importante è il confronto e la collaborazione per non perdere mai di vista l’obiettivo comune nell’operare nei canili, ovvero fornire le migliori condizioni di vita possibile ai cani che seguiamo e che purtroppo sono ancora all’interno dei canili. 

Chiunque abbia del tempo a disposizione e la volontà e non il pietismo, presti il suo aiuto nei vari canili, che c’è sempre bisogno!

Spero che anche stavolta l’argomento sia di vostro gradimento, al prossimo lunedì con un nuovo argomento.

Per domande o curiosità potete contattarmi sulla mia pagina FB: Camilla Meda – Dog Trainer 

Condividi:

About Author

Operatrice ed educatrice ficss

Comments are closed.