Proprietà di SeiDiGaggianoSe...

IL TEMPO E’ PREZIOSO

0

Da soccorritore 118 volontario, molto sensibile all’argomento “soccorso”, nei giorni scorsi sono transitato più volte da via Roma, e un dubbio atroce mi ha assalito, dubbio peraltro già segnalato anche da altre persone.

Cosa succederebbe se durante un evento, e mi viene in mente “la notte bianca”, a metà via Roma ci fosse la necessità di prestare soccorso ad una persona magari chiusa in casa?

La carreggiata in quel momento, per via dei jersey, delle bancarelle, e delle persone, ha una larghezza notevolmente ridotta.

Spesso e volentieri questo tipo di soccorso viene fatto in collaborazione fra ambulanza e Vigili del Fuoco.

Mentre per la prima, anche se non è il massimo, i soccorritori potrebbero raggiungere il luogo del soccorso a piedi, per l’autopompa dei Vigili del Fuoco non sarebbe possibile.

In fase di studio per la nuova viabilità, queste considerazioni sono state fatte?

Rendiamoci conto che in fase di soccorso ad una persona, anche i minuti, per non dire i secondi, fanno la differenza, e arrivare tardi per un problema puramente logistico, sarebbe un danno imperdonabile.

Lascio ai lettori ogni eventuale considerazione.

Condividi:

About Author

Amministratore gruppo Facebook ed editore sito web.

Comments are closed.