IL COLPO DI CALORE

0

L’argomento che tratteremo oggi è il colpo di calore, visto che ci stiamo avvicinando all’estate, si spera visto il brutto tempo a Maggio. Comunque il colpo di calore è una sindrome che potrebbe essere addirittura letale per il proprio cane e che necessità di un pronto intervento immediato, quindi oggi cercheremo di capire come prevenirlo e magari evitarlo. Questo problema di colpo di calore nella maggior parte dei casi avviene quando la temperatura esterna è molto alta e questo crea un’innalzamento della temperatura corporea del nostro cane fino ad arrivare a livelli che il corpo non regge più, e crea danni agli organi e ai tessuti. Normalmente la temperatura corporea di un cane è compresa tra i 38-39 gradi, mentre con il colpo di calore possono arrivare fino a 41 gradi e oltre. I cani, a differenza nostra, non possono diminuire la temperatura tramite la traspirazione perché hanno le ghiandole che svolgono questa funzione che sono molte meno di quantità e sono localizzate soltanto in alcune zone come ad esempio nei polpastrelli. (Aggiungo quindi che è inutile e anzi super controproducente tosare il cane a pelo lungo durante l’estate pensando che cosi respira meglio, perché il pelo aiuta a controllare il calore, e togliendoglielo gli creiamo un grosso disagio, quindi non fatelo e non permettete al toelettatore di farlo. Altra cosa non bagnate il cane con l’acqua sulla testa, sulla schiena ecc, perché loro respirano dai polpastrelli, quindi per agevolarli un po di piacere e freschezza possiamo bagnarli le zampe e se proprio volgiamo l’interno coscia, il resto non serve a nulla). Il compito di mantenere l’equilibrio termico è controllato dalla respirazione e ciò fa si che le razze più predisposte al colpo di calore siano quelle con muso schiacciato, come ad esempio boxer, bulldog inglese e francese, sharpei, carlino ecc, e anche cuccioli, cani in sovrappeso e anziani. 

I sintomi a cui dobbiamo prestare attenzione sono:

-aumento della frequenza respiratoria e affanno

-aumento frequenza cardiaca

-mucose della bocca diventano scure e appiccicose

-possibili sintomi neurologici come cecità, tremori, perdita di coscienza e crisi convulsive

Ovviamente la prima cosa da fare è correre subito dal veterinario, ma intanto che andiamo c’è da fare alcuni interventi. Bisogna cercare di bagnare il cane con acqua fredda, tenerlo vicino a ventola del condizionatore in auto con finestrini abbassati e somministrare impacchi nella zona inguinale. 

Per la prevenzione è utile che i proprietari di cani sappiano:

-tenere il cane in un ambiente caldo può favorire questa sindrome

  • evitare attività fisica durante le ore più caldo dei mesi estivi
  • il cane deve avere un luogo fresco dove ripararsi 
  • deve avere libero accesso sempre ad acqua fresca 

Per informazioni più dettagliate e precise vi consiglio ovviamente di rivolgervi al vostro veterinario di fiducia. Alla prossima settimana con un nuovo argomento da trattare sui nostri amici a 4 zampe 😉

Per domande o curiosità potete contattarmi sulla pagina di lavoro su Fb: Camilla Meda – Dog Trainer

Condividi:

About Author

Operatrice ed educatrice ficss

Comments are closed.