Home / Articoli / INFORMAZIONI UTILI “ELEZIONI EUROPEE E COMUNALI DEL 26 MAGGIO 2019”

INFORMAZIONI UTILI “ELEZIONI EUROPEE E COMUNALI DEL 26 MAGGIO 2019”

Articolo del
Condividi:

Domenica 26 maggio 2019 gli elettori di Gaggiano, sono chiamati alle urne per l’elezione dei rappresentanti italiani al Parlamento Europeo e per l’elezione diretta del Sindaco e dei  Consiglieri Comunali.

I seggi saranno aperti nella sola giornata di domenica 26 maggio 2019, dalle ore 7,00 alle ore 23,00.

I seggi elettorali saranno allestiti nei seguenti luoghi:

  • Gaggiano, c/o Scuola elementare
  • Bonirola c/o Centro Socio Sanitario di Via Italia.
  • Vigano Certosino c/o ex Scuola elementare di Via Nazario Sauro.
  • San Vito c/o ex Scuola elementare di Via Marta Lodi.

Possono votare coloro che compiono i 18 anni entro il 26 maggio 2019.

Per esercitare il diritto di voto è necessario essere in possesso della tessera elettorale del Comune di Gaggiano e di un documento d’identità in corso di validità.

Chi non ha la tessera elettorale o chi ha esaurito gli spazi presenti all’interno della stessa, possono richiederla presso l’ufficio anagrafe del Comune di Gaggiano anche la domenica stessa delle votazioni, l’ufficio anagrafe sarà aperto alla cittadinanza durante l’orario delle votazioni.

ELEZIONE DEL SINDACO E DEI CONSIGLIERI COMUNALI

Viene consegnata all’elettore una sola scheda di colore azzurro, sia per eleggere il sindaco che per i consiglieri comunali.

Viene stampato sulla scheda il nome del candidato e il contrassegno della lista.

L’elettore per votare deve quindi tracciare un segno sulla lista o sul nome del sindaco.

La lista vincente ottiene due terzi dei seggi, mentre si va al ballottaggio solo in caso di parità tra i due candidati.

Per l’elezione dei consiglieri comunali, l’elettore può esprimere anche due preferenze, ma l’importante è che siano nella stessa lista e rispettino le quote rosa, i due candidati consiglieri indicati devono quindi essere di sesso diverso.

ELEZIONE DEL PARLAMENTO EUROPEO

L’elettore, all’atto della votazione, riceverà un’unica scheda di colore grigia.

Il voto di lista è espresso tracciando un segno sul rettangolo contenente il contrassegno della lista prescelta.

I voti di preferenza – nel numero massimo di tre – si esprimono scrivendo, nelle apposite righe tracciate a fianco e nel rettangolo contenente il contrassegno della lista votata, il nome e cognome o solo il cognome dei candidati preferiti, compresi nella lista medesima.

Nel caso di due o di tre preferenze espresse, queste devono riguardare candidati di sesso diverso, pena l’annullamento della seconda e della terza preferenza.

Torna