Covid 19 e Fase 2 – dal 4 al 17 maggio. Circolazione delle persone e trasporto pubblico in Lombardia.

Condividi:

Il 26 aprile è stato emanato il DPCM relativo alla fase 2 ed il 30 aprile sono state emanate due Ordinanza della Regione Lombardia, che, come di consueto, provvede a limitare ulteriormente le restrizioni dei DPCM al fine di proteggerci dalla diffusione del virus, a causa della maggiore incidenza del Covid19 in Lombardia rispetto alle altre regioni. Di seguito una breve descrizione di cosa potremo e non potremo fare dal 4 al 17 maggio.

Circolazione delle persone

Resta fermo l’obbligo dell’utilizzo delle mascherine per ogni spostamento fuori dalla propria abitazione, unitamente al mantenimento della distanza di sicurezza di minimo 1 metro dalle altre persone ed alle protezioni per le mani con guanti o gel disinfettanti.

Durante gli spostamenti sarà necessario portare con sé l’ultimo modello di autocertificazione.

Non sono soggetti all’obbligo di utilizzo delle mascherine i bambini al di sotto di 6 anni di età e le persone con forme di disabilità incompatibili con l’uso continuativo delle mascherine.

A partire dal 4 maggio potremo spostarci per:

– comprovate ragioni lavorative;

– motivi di salute;

– situazioni di necessità;

– svolgere, individualmente, attività motoria mantenendo la distanza minima di 2 metri dagli altri. Si possono  accompagnare minori o persone non autosufficienti;

– accedere ai parchi e altre aree pubbliche, che potranno però essere tuttavia chiusi dal sindaco qualora non sia possibile assicurare il rispetto delle distanze di sicurezza interpersonali;

– allenamenti sportivi, per atleti riconosciuti di interesse nazionale;

– rientrare presso il proprio domicilio o residenza per chi fosse rimasto distante;

– accedere alle attività commerciali aperte nella misura di un solo componente per nucleo familiare, salvo la necessità di portare con sé minori, disabili o anziani;

– recarsi a visitare i congiunti.

Il sito di Regione Lombardia definisce i congiunti come PARENTI, AFFINI, CONIUGI, CONVIVENTI, FIDANZATI STABILI E AFFETTI STABILI. E’ necessario evitare assembramenti, pranzi o cene con i congiunti che ci si reca a visitare, indossare la mascherina e mantenere la distanza di sicurezza anche durante le visite ai congiunti.

E’ possibile celebrare funerali con massimo 15 persone, possibilmente in luogo aperto.

E’ possibile acquistare generi alimentari anche nei mercati scoperti, che verranno consentiti solo nei comuni in cui il sindaco abbia la possibilità di attuare le misure idonee a garantire il rispetto delle misure di sicurezza previste.

E’ possibile acquistare generi alimentari e prodotti il cui commercio sia consentito, nei mercati coperti.

E’ possibile usufruire del servizio di toelettatura animali, previo appuntamento e con la formula consegna/ritiro animale. Va esclusa la possibilità di permanenza delle persone all’interno del negozio durante la toelettatura.

E’ raccomandata la rilevazione della temperatura corporea di clienti e personale prima dell’accesso ai supermercati . In caso di temperatura superiore ai 37.5, l’ingresso al supermercato deve essere inibito.

Rimangono le seguenti restrizioni:

– divieto assoluto di mobilità per tutti i soggetti positivi al Covid19 o comunque sottoposti a quarantena;

– obbligo di rimanere a casa e limitare i contatti sociali per tutti coloro che abbiano sintomi da infezione respiratoria o temperatura superiore a 37.5°C;

– divieto di ogni forma di assembramento in luoghi privati e pubblici. A tal fine è prevista la possibilità, per il sindaco, di chiudere aree in cui non possa garantire il rispetto di queste condizioni;

– divieto di svolgere attività ludica o ricreativa all’aperto;

 – divieto di spostarsi dalla regione in cui ci si trova  (eccetto che per comprovate esigenze lavorative, motivi di urgenza o di salute);

-proroga delle sospensione delle attività sportive in generale, comprensori sciistici, procedure concorsuali, congressi, palestre e centri sportivi o ludici, attività commerciali escluse dall’elenco di quelle consentite.

La possibilità di accesso alle attività commerciali consentite è subordinata alla adozione di tutte le misure di sicurezza previste.

Trasporto Pubblico

E’ previsto l’obbligo, da parte degli utenti, di indossare guanti e mascherine sin dall’accesso alle fermate, banchine e stazioni, oltre che a bordo dei mezzi pubblici di trasporto. Medesimo obbligo è previsto per il conducente.

Salita e discesa verranno opportunamente gestite, in base alla tipologia di mezzo di trasporto, al fine di garantire la sicurezza ed il mantenimento delle distanze tra chi sale e chi scende dal mezzo (ad esempio prevedendo che salita e discesa si effettuino da due porte differenti).

E’ prevista la possibilità di trasportare monopattini, biciclette ed altri mezzi di micro mobilità.

E’ prevista la riduzione della capacità di trasporto di persone pari al 50% dei posti a sedere e del 15% dei posti in piedi per garantire la distanza interpersonale di 1 metro. A tal fine, i posti inibiti all’utilizzo verranno appositamente e visibilmente contrassegnati, sia sui sedili, sia sulla pavimentazione.

In particolare è stato stabilito che, in via generale, l’orario delle corse del trasporto pubblico seguirà l’orario ordinario invernale feriale sino al 31 agosto, con possibilità di ridurre le sole corse di rinforzo scolastico. Si raccomanda di verificare gli orari dei mezzi di trasporto  di proprio interesse in quanto vi sono delle differenziazioni tra servizi urbani, interurbani, ferroviari, tramviari ed inoltre ogni linea potrebbe ulteriormente declinare la propria programmazione oraria in maniera più specifica.

Taxi ed NCC dovranno garantire le medesime misure di prevenzione previste per i mezzi pubblici, per quanto applicabili. Anche su questi mezzi, potrà essere ammesso il trasporto degli utenti solo qualora indossino guanti e mascherine. Dovrà essere garantita la distanza di sicurezza di un metro e pertanto è prevista la riduzione dei passeggeri trasportabili.

Seguirà un articolo dell’avv. Nepi, che ci illustrerà le disposizioni relative ad aziende ed esercizi commerciali per la fase 2.

Dott.ssa Jessica Schidoni

Condividi:

About Author

Consulente Legale in diritto della privacy, diritto digitale e del commercio elettronico, diritto societario e dei consumatori.

Poni una domanda sull'articolo:

® Proprietà di Sei Di Gaggiano Se...